LA NOSTRA FESTA

DI CHE COSA SI TRATTA?
Alba Gallica ha in progetto di creare nuovi legami  con altre realtà rievocative relative al periodo storico dell’Età  del Ferro (VIII-I secolo a.C.). Attraverso questo evento ci si prefigge di riportare all’attenzione le profonde radici culturali a cui tutti i “rievocatori” sentono di appartenere facendo rivivere al pubblico la vita dei Celti dell’epoca  in tutti i suoi aspetti. Alba Gallica rappresenta il contributo portato dai membri di Terra Taurina alla riscoperta dei valori della civiltà celtica, sopravvissuti nei secoli all’interno delle tradizioni popolari e che ancora oggi influenzano in maniera determinante il nostro modo di vivere.

Alba Gallica has the aim of creating new bounds with other reenactment realities concerning iron age (VIII-I century b.C.). Through this event we want to bring to attention the deep cultural roots at which all the reenactors feel to belong, showing celtic populations life in every aspect. Alba Gallica represents Terra Taurina’s members contribution to the new discovery of celtic civilization values, survived through the centuries within popular traditions, and still deeply influencing our way of living.


 

CHI SONO I PROTAGONISTI?
I protagonisti di questa avventura sono molteplici, a partire da tutti i membri di Terra Taurina che da anni si occupano, attraverso incontri divulgativi e rievocazioni storiche, di trasmettere il patrimonio culturale del mondo celtico e ligure. Dall’anno della nostra fondazione sino ad oggi il panorama dei gruppi che si occupano di rievocazione celtica si è enormemente arricchito. Nel resto d’Europa l’interesse per la storia dei nostri antenati ha una lunga e invidiabile tradizione: da qui la scelta di fare di questo evento un’occasione per sottolineare la comune appartenenza ad una identità nazionale celtica, non riferibile ai singoli stati così come li conosciamo oggi. Anche per questa ragione l’invito a partecipare è stato esteso in modo paritario a gruppi italiani/cisalpini e transalpini.

The main characters of this adventure are many, starting with all the members of Terra Taurina, who transmit, through informative meetings and historical reenactments, the historical heritage of the celtic and ligurian world since years. From the year of our founding until today the landscape of celtic reenactment groups has been hugely enriched. In the rest of the Europe the interest for the history of our ancestors has an ancient and enviable tradition: so we decided to make this event an opportunity to underline the common belonging to a celtic national identity, not referable to modern countries. Even for this reason, the invitation for taking part to the event has been extended both to Italian/cisalpine and transalpine groups.


PERCHÉ ALLA LOCANDA DELLA CONTEA
In questo 2020 così particolare per celebrare al meglio il ventennale del nostro gruppo storico abbiamo scelto di collaborare con una realtà del nostro territorio unica nel suo genere, capace di costruire un “mondo” di ispirazione fantasy incredibilmente immersivo e travolgente. Così amano presentarsi i cordiali gestori di questo luogo:

La Locanda della Contea, dicono, è un luogo senza tempo.
In  essa  ci si sente a  casa, si viene  accolti come amici di  ritorno da un lungo viaggio 
(o intenzionati a bersi un ultimo idromele prima di partire!).
Non cercare in essa le solite bevande… troverai birre a km zero con le nostre ricette esclusive dedicate a nani, elfi, orchi e altre entità divine… oppure pozioni magiche dai colori intensi create ogni settimana dai nostri maghi.
Non cercare la varietà dei piatti poiché non siamo un ristorante: ci piace solo cucinare! Ogni weekend troverai un piatto con tre pietanze vegetariane (Piatto elfico) e uno con tre pietanze miste (Piatto nanico) che variano a seconda di ciò che l’orto ci offre (siamo un’azienda agricola).
Se non prenoti, o se prenoti tardi, potresti non trovare posto a cena (anche se faremo di tutto per poterti accogliere!), questo perché noi cuciniamo al pomeriggio per la sera, come si fa quando si cucina per gli amici e se gli amici diventano troppi gli si consiglia piuttosto di ritornare in un secondo momento per essere ospitati al meglio.
In effetti non siamo amanti dei clichè e siamo per scelta estranei alle regole di mercato… per questo o sentirai la voglia di ritornare quanto prima a trovarci… o non varcherai più la soglia!
Certo è che entrando troverai una famiglia ad accoglierti (figli – genitori – zii e amici), che ti racconterà con passione la storia fantastica di come all’inizio qui ci fosse un prato e di come siamo riusciti, in autocostruzione, a creare un mondo attorno a noi privo di barriere, con muri di paglia e impatto ambientale pari a zero, scrigno di idee le cui radici si immergono nei più forti princìpi di famiglia, rispetto e tenacia… con lo scopo di raggiungere (noi, e voi) un benessere psico-fisico-spirituale.
Potrai trovarti per caso immerso in una festa celtica/fantasy/medievale, con gente vestita in modi bislacchi che immediatamente farà viaggiare la tua fantasia.
Potrai sederti ad un tavolo (costruito da noi, s’intende!) e giocare con i giochi di società messi a tua disposizione (e guardandoti intorno ti renderai conto di quanto poco da noi vengano usati i cellulari… e di quanto invece si chiacchieri).
Vedrai persone venire da sole e sedersi in poltrona davanti al camino con un bel libro, un idromele e un pan di via, per prendersi un momento con sè stessi.
Vedrai che ogni tanto chi è in cassa/bancone/cucina abbandona la postazione per salire sul palco e suonare un paio di brani in lingua elfica.
Infine, se sarai troppo brillo per riprendere il cammino, potrai sempre fermarti a dormire nelle “cardinalie”, le nostre stanze NORD/SUD/OVEST e riprendere il tuo viaggio dopo la colazione.
Che altro dire? La Locanda è in continua evoluzione, un calderone di idee sempre nuove (matrimoni elfici, cene insolite, incontri di sensibilizzazione)… e sarebbe impossibile spiegarla in queste poche righe… quando avrai finito di leggerle puoi star certo che qualcosa di nuovo sarà già accaduto: ci piace chiamarla “magia” ma nel dubbio puoi venire di persona… per vedere se tutto ciò corrisponde al vero!
La porta è aperta.
Elen síla lúmenn’omentielvo.
«Una stella brilla sull’ora del nostro incontro».
(J.R.R. Tolkien)


CHE COSA TROVEREMO?
Durante l’evento il pubblico si troverà immerso nella quotidianità dell’Età del Ferro: nel campo storico si rivivrà la quotidianità delle tribù celtiche, assistendo ai combattimenti fra guerrieri, ai giochi celtici fra gli stessi, alle attività artigianali ed alle animazioni per i bambini. Il pubblico potrà inoltre assistere alla rituali per la Celebrazione del Solstizio, alla Danza delle Spade e ai racconti attorno al fuoco. In aggiunta agli accampamenti sarà presente durante il festival un mercato di espositori, sia di inerenza storica che di carattere alimentare-locale.

Inoltre, oltre agli eventi legati alla celebrazione del nostro ventennale, avrà luogo la sera del 19 settembre la festa per Il Compleanno di Bilbo, una ricorrenza storica della Locanda della Contea che prevede fuochi d’artificio e intrattenimento musicale.

Le circostanze dovute al COVID-19 ci impongono il rispetto del distanziamento di un metro con il pubblico, così come limitano la possibilità di quest’ultimo di entrare in contatto con le attrezzature esposte. Data questa esigenza le attività interattive con il pubblico saranno limitate e variabili. Sarà quindi buona norma per tutti i partecipanti dotarsi di mascherina e rispettare le indicazioni ricevute dai rievocatori, dagli espositori e dai gestori della Locanda. All’interno dell’edificio saranno inoltre forniti adeguati erogatori di disinfettante.


… E POI?
E poi… aiutateci col vostro sostegno, le vostre idee e il vostro entusiasmo a scrivere il seguito di questa storia.

In the end… help us, work with us, share your ideas, show your zest, for with you it will be possibile to go on with this marvellous story.